Categoria: Gnocchi

Gnocchi di ricotta e barbabietola

Talmente buoni da essere apprezzati pure da Diego. Un miracolo eh?

INGREDIENTI  (per 2 persone):

  1. 70 gr di barbabietole rosse precotte
  2. 100 gr di ricotta
  3. 25 gr di parmigiano
  4. 110 gr di farina a scelta
  5. Sale qb
  6. Noce moscata qb

PROCEDIMENTO:

Frullare ad immersione la barbabietola con la ricotta. Setacciare la farina con sale e noce moscata e inserirvi al centro la purea di barbabietole e ricotta ed impastare per bene.

Fate riposar 15 minuti e intanto portate a ebollizione una pentola di acqua salata. Dopo il riposo stendete la pasta e ricavate i salami da cui ricavare gli gnocchi della forma che preferite.

Cuocete 1 o 2 minuti in acqua bollente e scolateli con la schiumarola.  Io li ho conditi con zucchine e barbabietole a crudo!

Buonissimi!

Giornata tipo 7: pasti principali

Ed eccomi finalmente con la giornata finale, quella a seguito della quale, implementeró la mia primissima weekly plan per l alimentazione.

Vediamo quest’ultima giornata in cui abbiamo abbinato degli gnocchi speciali e una bella tagliata di carne rossa!

GIORNATA TIPO: PRANZO

Gnocchi di patate viola con sughetto di cotto e rucola

Gnocchi di patate viola su letto di rucola e carote con sughetto di cotto e cipolla

INGREDIENTI (per 1 persona):

  • 150 gr di gnocchi di patate viola
  • 100 gr di rucola
  • 100 gr di carote
  •  50 gr di cotto a dadini
  • 1/2 scalogno
  • 1 cucchiaio di  Evo
  • Sale e prezzemolo QB

PROCEDIMENTO:

Portare a bollore 1 litro di acqua salata.

Preparare il sugo è semplicissimo, vi basterà soffriggere in mezzo cucchiaio di olio, per 5 minuti, il cotto tagliato a dadini con la cipolla e il prezzemolo.

Cuocete da confezione gli gnocchi, scolateli con schiumarola e conditeli col sughetto.

Adagiateli su letto di rucola lavata e carote tagliate a julienne.

Salate, speziate e finite con mezzo cucchiaio di evo a crudo e gustate.

Attenzione: Creano dipendenza!!!

GIORNATA TIPO: cena

Tagliata di scamone alla boscaiola

 

Tagliata di scamone alla boscaiola

Ricetta presente qui.

Bacioni

Ilaria e Diego.

Giornata tipo 4: pasti principali

Proseguiamo con i menú tipo giornalieri,  relativi ai pasto principali… oggi con gnocchi di patate e pesce ricco di Omega 3, il salmone 🤗.

GIORNATA 4: PRANZO

GNOCCHETTI DI PATATE CON SUGHETTO DI POMODORINI E FUNGHI 

Gnocchetti di patate con sugo di pomodorini e funghi

INGREDIENTI (per 1 persona):

  • 150/170 gr di gnocchi di patate
  • 5/6 pomodorini ciliegini bello maturi
  • 70 gr di funghi champignon surgelati
  • Prezzemolo, pepe, paprika dolce QB
  • Sale QB
  • 1 cucchiaio di EVO
  • Battuto fresco di cipolla/sedano/carote

PROCEDIMENTO:

Prepariamo il sughetto.

In un tegame antiaderente soffriggiamo il trito fresco con mezzo cucchiaio di evo. Quando saranno imbruniti, aggiungiamoci i pomodorini lavati e tagliati a croce in superficie (in questo modo rilasceranno meglio l acqua che servirà a formare il sughetto).

Dopo circa 5 minuti, salate e aggiungete i funghi direttamente congelati.

Profumate con prezzemolo e fate cuocere almeno 10/15 minuti, controllando che il livello di liquido sia idoneo a essere sugo.

Cuocete poi all’ultimo li gnocchi in acqua salata e scolateli bene con una schiumarola.

Conditeli col sugo e serviteli con altra spolverata di prezzemolo, paprika e pepe.

GIORNATA 4: CENA

AVOCADO&SALMONE TOAST

Avocado&salmone toast

INGREDIENTI  (per 1 persona):

  • 2 fette di pane per toast integrale o ai 7 cereali
  • 1 avocado marito
  • 5 pomodorini
  • 2 peperoncini dolci
  • 100 gr di salmone cotto a vapore
  • Sale, pepe, succo di lime qb
  • 1 cucchiaio di EVO e mezzo spicchio di aglio

PROCEDIMENTO:

In un contenitore lungo e stretto mettere la polpa di avocado,2 pomodorini, mezzo spicchio di aglio tritato, una presa di Sale, pepe, e succo di lime tanto quanto ne basta per omogeneizzare il tutto.

Frullare ad immersione per ottenere un composto omogeneo, tipo crema.

A parte tostare le 2 fette e poi condire come segue:

Crema di avocado, pomodorini e peperoni tagliati a fettine, altro pepe, e salmone precedentemente cotto a vapore.

Gustare a temperatura ambiente ;).

Bacioni

Ilaria e Diego.

Gnocchi alla romana light 🍶

Oggi vi porto nel Lazio, proponendo questa versione leggerissima di un piatto tipico romano che gia di per sé non ha chissà quante calorie, ma mi piacciono le sfide 💪

gnocchi alla romana light

INGREDIENTI (per una teglia da 3 persone):

  • 250 ml di latte scremato o latte di riso
  • 250 ml di acqua
  • 25 Gr di olio evo
  • 5 GR di sale
  • 25 GR di grana
  • 125 GR di semolino
  • Spolverata di pepe nero e noce moscata

Portiamo al limite del bollore in un pentolino antiaderente il latte, l acqua col sale ed un filo di olio.

Aggiungiamo a pioggia il semolino e mescolando sempre facciamo cuocere finché il composto non sara ben lavorabile su tavolo.

A questo punto lasciamolo raffreddare.

Su carta forno, stendiamo il composto e aiutandoci con un coppapasta tondo piccolo tagliamo cerchi di impasto dello spessore di circa 1.5 cm.

Passiamo ora ciascun cerchio in olio prima e grana dopo e sovrapponiamoli tutti quanti come in foto sopra su di una pirofila leggermente unta.

Cospargiamo la superficie con grana avanzato e via in forno circa 20 minuti a 250° e statico.

Serviamo bello caldo con una spolverata di pepe nero e noce moscata.

Ottimi anche per bimbi di ogni età😍.

Bacioni

Ilaria e Diego.

Spatzle agli spinaci con pesto di rucola e basilico

Spatzle agli spinaci con pesto di rucola e basilico
Oggi facciamo un tuffo nel Trentino, mangiando degli gnocchi un po’ particolari e diversi: gli spatzle!

Io li ho fatti con gli spinaci perchè è la morte loro, ma voi potete sbizzarrirvi tanto il procedimento non cambia qualsiasi verdura voi usiate :).

INGREDIENTI (per 3 dosi):
Per gli gnocchi:
– 250 gr di farina a scelta (io tipo 2)
– 150 gr di spinaci surgelati
– Sale e spezie scelta (io noce moscata e pepe nero)
Per il pesto:
– 2 mazzetti di rucola lavata
– 1 mazzetto di basilico
– 1 spicchio di aglio
– 2 cucchiai di sale grosso
– 1 cucchiaio di olio EVO

PROCEDIMENTO:
Prepariamo prima gli gnocchi; iniziamo cuocendo a vapore gli spinaci, scoliamoli bene e strizziamoli il più possibile.
Uniamoli con il sale, il pepe, la noce moscata e la farina fatta cadere a pioggia, mescolando piano piano.
Mettiamo a riposare il composto ottenuto circa 30 minuti in frigo, dentro una ciotola coperta.
Nel frattempo prepariamo il pesto, andando ad unire in un mixer tutti gli ingredienti, eventualmente aggiungendo altro olio dovesse rendersi necessario per emulsionare il tutto.
Portate ad ebollizione un litro d’acqua salata e versateci il composto, passandolo da uno schiaccia patate a fori larghi.
Non appena gli spatzle arriveranno in superficie, saranno cotti :).
Serviteli col pesto, una spolverata di basilico e Grana padano su letto di rucolo e buon appetito.
Ilaria e Diego.

Gnocchi di carote

Gnocchi di carote

Si dice “giovedì gnocchi” e questi li ho fatti e mangiati di mercoledì, e scritti qui sul blog di venerdì😅, quando si dice il giusto tempismo ihihi; però c’è da dire che questi sono gnocchi diversi, senza patate😍.

Solo carote e farina…. sembrano appetitosi vero? E lo sono💜

INGREDIENTI (per una porzione di gnocchi per persona in mantenimento):
– 150 gr di carote
– 100 gr di farina a scelta (io tipo2)

Per il condimento:
– 56 gr di tonno sgocciolato al naturale
– 1/2 cucchiaio di olio EVO
– 1/2 carota bollita
– Sale, pepe ed erba cipollina qb

PROCEDIMENTO:
Fate bollire o cuocere a vapore le carote spelate, in acqua salata. Scolatele e passatele allo schiacciapatate. Create una purea e fatevi cadere dentro la farina a pioggia piano piano, iniziando ad impastare con le mani.
Continuate così fino a creare un impasto ben lavorabile al tavolo.
Create dei salsicciotti e divideteli in parti più o meno grandi e create la forma dello gnocco che preferite (io bello tondo). Cuocete in acqua bollente salata finchè non vengono a galla e scolate con la spumarola. Condite con il tonno, carote bollite tagliate a rondelle e l’olio a crudo. Ultimate con pepe ed erba cipollina e voilà.

Alla prossima😘
Ilaria e Diego

La regola del piatto: gnocchetti di patate su letto di mousse di cavolfiore, noci e ricotta, con piselli

La regola del piatto: gnocchetti di patate su letto di mousse di cavolfiore, noci e ricotta, con piselli

Ciao 😉

Per questa ricetta la foto del piatto, credetemi, non rende la bontà che si è rivelato essere questo pasto completo!

Dovrete fidarmi di me e provarlo!

(Vi ricordo che la spiegazione della regola del piatto la trovate qui)

Fatemi sapere!

INGREDIENTI (per le dosi legate al mio fabbisogno giornaliero in mantenimento):

140 gr di gnocchetti di patate

20 gr di noci (o altra frutta secca a vostro piacimento)

20 gr di ricotta

1 cavolfiore medio

80 gr di piselli fini ammollati

Erba cipollina qb per guarnire

1 cucchiaio di evo

Pepe qb

PROCEDIMENTO:

Iniziate con il pulire e separare i ciuffetti del cavolfiore, facendolo sbollentare in acqua bollente salata una decina di minuti.

Nel mentre pesate 15 gr di noci e 20 gr di ricotta e trsferiteli insieme in un contenitore alto e stretto, per permettervi di usare il minipimer.

Una volta che il cavolfiore sarà morbido, scolatelo e trasferitelo nel contenitore insieme alla ricotta e alle noci, e iniziate a usare il minipimer per creare una vera e propria mousse.

A parte fate cuocere pochi minuti gli gnocchi, scolateli con la spumarola e adagiateli sul letto di mousse appena ottenuta.

Pesate i piselli precedentemente riscaldati in padellino con cipolla e sale, e serviteli con gli gnocchi, guarnendo con i restanti 5 gr di noci, l’erba cipollina, l’olio evo a crudo e pepe 🙂

 

 

 

 

Gnocchetti di patate con crema di peperoni e yogurt Fage 0%grassi

Gnocchetti di patate con crema di peperoni e yogurt Fage 0%grassi

Questa volta vi propongo un modo insolito di condire la pasta, in questo caso gli gnocchi: usando lo yogurt greco. Come? Vediamolo subito!

INGREDIENTI: (le dosi si riferiscono al mio regime alimentare in mantenimento)

– 140/150 gr di gnocchetti di patate freschi

– 70/80 gr di yogurt fage total zero

– Due peperoni piccoli, uno rosso e uno giallo

– 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

– Pepe, peperoncino, grana, basilico, erba cipollina, olio evo

PROCEDIMENTO:

Pulite, lavate e tagliate a cubetti i peperoni e poneteli in una casseruola a sbollentare con poca acqua salata.

Trascorsi 20 minuti scolateli e trasferiteli nel boccale del mixer (o del frullatore ad immersione) insieme a yogurt, pepe, peperoncino, 1 cucchiaino di evo, 1 di concentrato di pomodoro e infine basilico ed erba cipollina.

Frullate e regolate la consistenza, aggiustando eventualmente di poco yogurt se la preferite più densa.

Cuocete gli gnocchi e serviteli sul letto di purea appena fatta, magari decorando con qualche oliva nera se il vostro regime ve lo consente.

Spolverata di pepe e grana e via, nello stomaco!

Buon appetito da tutti noi, perché questi gnocchetti sono ottimi anche per i più piccoli! Specialmente quelli come il mio che le verdure le mangiano solo se trasformate 🙂

 

 

Gnocchi homemade di zucca, con burro e salvia

Gnocchi homemade di zucca, con burro e salvia

(PS: perdonate nuovamente la qualità della foto, non ne ho recuperate altre ahimè.)

Basta, andiamo di pasta!

Per la precisione di gnocchi, visto che sto scrivendo questo articolo di  giovedì XD

Bando alle ciance: l’impasto di questi gnocchi è davvero utile per quando avanzate della zucca andante, di cui non sapete più cosa farne.

INGREDIENTI per 2 persone: (le dosi si riferiscono al mio regime alimentare in mantenimento)

– Zucca gialla (metà di una media, oppure una piccola intera)

– Patata gialla (una grande o due medie)

– Farina 2 qb (da un minimo di 180 gr ad un massimo di 250 gr, dipende quanto siete mangioni!)

PROCEDIMENTO:

Fate appassire la zucca in forno ventilato caldo a 180° per circa 20 minuti. Nel frattempo, lessate la patata. Quando saranno entrambe cotte e belle morbide, riducetele a purea aiutandovi con un passaverdura.

Unite le due puree in una ciotola e versateci a pioggia la farina, impastando con le mani fino a creare la pallina che stenderete con il mattarello.

Dal composto steso ricavate gli gnocchi e cuoceteli in acqua bollente salata per non più di due minuti, o comunque fino a che non saliranno in superficie (attenzione a scolarli in modo che non si spappolino, io consiglio di usare una spumarola).

 

LO CHEF DIEGO CONSIGLIA:

Condite gli gnocchi, già di loro molto saporiti, con un semplice sughetto di burro (poco eh, mi raccomando! Massimo 15 gr a cranio) e salvia e accompagnateli con cipolle di Tropea caramellate con un cucchiaino di zucchero di canna (bevete un caffè in meno quando decidete di fare questi gnocchi e siete a posto!) e con aceto balsamico, soli 3 minuti in padellino.

Al prossimo giovedì! XD