Gnocchi homemade di zucca, con burro e salvia

(PS: perdonate nuovamente la qualità della foto, non ne ho recuperate altre ahimè.)

Basta, andiamo di pasta!

Per la precisione di gnocchi, visto che sto scrivendo questo articolo di  giovedì XD

Bando alle ciance: l’impasto di questi gnocchi è davvero utile per quando avanzate della zucca andante, di cui non sapete più cosa farne.

INGREDIENTI per 2 persone: (le dosi si riferiscono al mio regime alimentare in mantenimento)

– Zucca gialla (metà di una media, oppure una piccola intera)

– Patata gialla (una grande o due medie)

– Farina 2 qb (da un minimo di 180 gr ad un massimo di 250 gr, dipende quanto siete mangioni!)

PROCEDIMENTO:

Fate appassire la zucca in forno ventilato caldo a 180° per circa 20 minuti. Nel frattempo, lessate la patata. Quando saranno entrambe cotte e belle morbide, riducetele a purea aiutandovi con un passaverdura.

Unite le due puree in una ciotola e versateci a pioggia la farina, impastando con le mani fino a creare la pallina che stenderete con il mattarello.

Dal composto steso ricavate gli gnocchi e cuoceteli in acqua bollente salata per non più di due minuti, o comunque fino a che non saliranno in superficie (attenzione a scolarli in modo che non si spappolino, io consiglio di usare una spumarola).

 

LO CHEF DIEGO CONSIGLIA:

Condite gli gnocchi, già di loro molto saporiti, con un semplice sughetto di burro (poco eh, mi raccomando! Massimo 15 gr a cranio) e salvia e accompagnateli con cipolle di Tropea caramellate con un cucchiaino di zucchero di canna (bevete un caffè in meno quando decidete di fare questi gnocchi e siete a posto!) e con aceto balsamico, soli 3 minuti in padellino.

Al prossimo giovedì! XD