Categoria: Lievitati

Salmone in crosta di brisèe light con ripieno di crema di Philadelphia e avocado, e rucola

salmone in crosta di brisèe light con crema di Philadelphia e avocado, con rucola

Ed eccolo qui, in tutta la sua maestosità, messer il Salmone, assieme al suo fedele compagno avocado, sposato con un formaggio magro, per darci il pieno di grassi (buoni), in un piatto completo e sano!!!
Bando alle ciance, prepariamolo e gustiamolo 😉

INGREDIENTI (per un fagotto di un trancio di salmone da 1 etto):
– 100 gr di salmone fresco in trancio
– Mezzo avocado maturo
– 50 gr di Philadelphia balance
– Rucola qb
– 50 gr di farina integrale
– 6 gr di olio EVO
– Acqua calda qb
– 1 presa di sale

PROCEDIMENTO:
Iniziamo preparando la pasta e il pesce; mettiamo il trancio a cuocere al vapore per circa 30 minuti.
In una terrina uniamo la farina con l olio e la presa di sale, mescoliamo e piano pianissimo iniziamo ad impastare aggiungendo poca acqua calda alla volta. Formiamo una pallina, mettiamola in una pellicola e facciamola riposare in frigo il tempo che si cuocia il pesce.
Trascorso questo tempo, preriamo la crema: spolpiamo mezzo avocado con l aiuto di un cucchiaino, e uniamolo al formaggio, schiacciando bene con una forchetta e poi passando il tutto al minipimer aggiungendo all occorrenza poca acqua calda per renderla piu omogenea :).
A questo punto preriscaldate il forno statico a 180° e stendete la pasta brisèe su un foglio di carta forno.
Mettetevi dentro al centro il salmone, la crema e la rucola e chiudete a mo di fagotto.
Bucherellate con una forchetta i lati e infornate per circa 20/30 minuti, controllando la cottura :).
E voilá, bontá assicurata😍😍😍😍.
Ilaria e Diego.

Pizzette allo yogurt

pizzette allo yogurt greco
Siccome ultimamente le sto vedendo un po’ ovunque, ed io per Natale le avevo già preparate, riscuotendo un grande successo, ho deciso di scrivervi qui la mia ricetta visto che mancava ☺.

Vedrete che morbide😍.
Fatele assaggiare senza dire nulla, le scambieranno per pizzette da panetteria😉.

INGREDIENTI (per circa 15 pizzette):

130 g di farina

135 g di yogurt greco

1/2 cucchiaino raso di sale

5 g di lievito per torte salate o di lievito per dolci non vanigliato

Per condire:

pomodoro pelato q.b

olio extra vergine d’oliva q.b

1/2mozzarella

5 alici

1/2 zucchina

40 g tonno

5 pomodorini

1 gambo Di porro

origano

basilico

sale

Accendete il forno a 200°. Mescolate la farina con il sale, il lievito e lo yogurt, formate un impasto morbido ed omogeneo. Stendetelo con un matterello ad uno spessore sottile di circa 3 o 4 mm. Ricavate le pizzette con un coppa pasta o un taglia biscotti. Conditene alcune con pomodoro pelato, olio evo, sale e origano, altre con pomodoro fresco olio evo e basilico (aggiungerete la mozzarella qualche minuto prima di estrarle dal forno), altre con fette di zucchina tagliata sottile e alici, altre con fette di porri e tonno sgocciolato. Fate cuocere per circa 12-15 minuti.

Sono buonissime sia calde che fredde 😊.

Ilaria e Diego.

Il Kebabbaro a casa tua ☺: piada di kamut con trita di manzo e salsa di yogurt

Piada di kamut con trita di manzo e salsa allo yogurt

E che debbo aggiungere quando le foto del cibo parlano da sole?
Ah si, devo dirvi come fare per portare a casa questa meraviglia ❤

INGREDIENTI (le dosi si riferiscono al mio regime alimentare in mantenimento):

Per una piadina da 60 gr:
– 50 gr di farina di Kamut
– Acqua calda qb
– 1 pizzico di sale

Per il ripieno della piadina:
– 150 gr di trita magrissima di manzo
– 4 foglie di lattuga
– 3 pomodorini
– mezza cipolla di Tropea
– Sale e spezie a scelta (io origano, erba cipollina, timo, maggiorana e pepe)

Per la salsa:
– 70 di yogurt zero grassi
– Il succo di mezzo limone
– 1/2 cucchiaio di olio EVO
– Un pizzico di sale ed erba cipollina

Per i contorni:
50 gr di patata dolce
– 200 gr di zucca
– 1 peperone giallo grande
– 1 spicchio di aglio
– Olio evo e sale

PROCEDIMENTI:
Iniziamo preparando l’impasto della piadina così potrà intanto riposare; in una terrina unite la farina ed il sale, aggiungendo pochissima acqua alla volta, nella misura che vi possa permettere di impastare agevolmente. Fatela poi riposare mezz’ora in frigo avvolta da pellicola trasparente.
Ora cuociamo la carne: in una padella fate imbiondire mezzo spicchio di aglio con 1/2 cucchiaio di olio, e cuocete la trita 10/15 minuti, aggiungete mezza cipolla verso la fine della cottura, ed eventualmente sfumate con poco vino bianco.
Trascora la mezz’ora di riposo della piadina, stendetela con poca farina aiutandovi con un mattarello e cuocetela su una padella antiaderente ben calda, 2 minuti per lato fino al formarsi delle bolle ☺ (se l’avrete stesa più spessa aumentate i minuti di cottura a 3 per lato).

Quando sarà cotta farcitela con le foglie di lattuga, i pomodorini e la carne.
Unite poi la salsa così preperata: con una frusta a mano sbattete lo yogurt con il succo di limone, l’olio e l’erba cipollina.

Servite con i seguenti contorni:
– Peperonata cruda al sapore di aglio:
tagliate il peperone a cubetti e conditelo con l’altro mezzo spicchio d’aglio sbriciolato e olio&sale&pepe.
– Vellutata di zucca e patata:
tagliate a cubetti la zucca e la patata e fate cuocere in acqua bollente salata per circa 20 minuti, trascorsi i quali frullerete il tutto con un frullatore ad immersione, aggiustando di pepe a crudo.

Dal kebabbaro ci andiamo poi nel 20mai, ok?😁

Bacioni a domani!
Ilaria e Diego.

PizzaFit di albumi

PizzaFit di albumi

“Sembra pizza ma non è, e serve a darti l’allegriiiiia”.

Canterebbe Pollon; e che allegria!!!

Io adoro tutte queste alternative light alla pizza, visto che, se fosse per me, mangerei Sua Maestà ogni momento!

Alcuni le chiamano “specchietti per allodole” io preferisco invece modalità alternative di gustare prosciutto e mozzarella quando il vostro regime alimentare lo prevede, o molto più semplicemente gustosità a sensi di colpa zero.

Provare per credere!

Questa ricetta gira sul web, io l’ho riadattata alle mie necessità e ne sono rimasta molto soddisfatta 🙂

INGREDIENTI (le dosi si riferiscono al mio regime alimentare in mantenimento):

  • 105 gr di albume (circa 3 uova medie)
  • 25 gr di farina a scelta (io integrale)
  • Condimenti a scelta (io 70 gr di crudo sgrassato e 100 gr di mozzarella light)
  • Passata di pomodoro
  • Sale e aromi a piacere qb

PROCEDIMENTO:

Preriscaldate a 200° il forno statico.

Montate a neve ferma gli albumi e incorporarli con la farina setacciata, mescolando dall’alto al basso, aggiungendo un pizzico di sale e gli aromi a piacere.

Amalgamate il composto su una teglia con carta da forno.

Infornate per 10 minuti.

Tirate fuori la pizza e condite con passata e alimenti a vostra scelta.

Reinfornate per altre 10 minuti e gustate 🙂

Al prossimo esperimento, ciauuuu!